Villa Gallarati Scotti ed il suo parco romantico DOMENICA 5 GIUGNO

La Villa Gallarati Scotti di Fontaniva, già Ca’ Orsato e Villa Cittadella Vigodarzere, risale almeno ai primi anni del XVI secolo.
Elegante nelle sue geometrie neoclassiche, si ritiene sia appartenuta in origine alla famiglia dei Da Fontaniva, e che solo poi sia passata agli Orsato, per via matrimoniale.
Proprietà Cittadella Vigodarzere dal 1848, venne lasciata in eredità da Fabrizio Orsato ad Andrea Cittadella Vigodarzere, dopo averla circondata con un magnifico giardino all’inglese, attribuito a G. Jappelli.

Nei secoli successivi divenne prima osservatorio meteorologico a livello nazionale, poi ospedale da campo durante la prima guerra mondiale, e infine requisita ai legittimi proprietari, quartier generale nazista. La Villa fu da sempre meta privilegiata di personaggi illustri della vita politica nazionale e delle arti; vi soggiornarono tra gli altri, Puccini, Croce, De Gasperi, il generale Cadorna.
Il nome attuale deriva dall’unione di Aurelia Cittadella Vigodarzere con il letterato e diplomatico milanese Tommaso Gallarati Scotti, avvenuta nel 1918.
Monumento nazionale dal 1925 è inserita in un ambiente naturale di grande pregio, essendo inquadrata all’interno di un ampio giardino all’inglese perfettamente conservato, in cui si possono ritrovare gli stilemi tipici del parco romantico: dolci declivi, sentieri sinuosi, piccoli ruscelli e una cornice arborea di grande effetto che arricchisce le sponde di un suggestivo specchio d’acqua centrale.
Completamento scenografico irrinunciabile all’architettura d’insieme, il parco risale al secondo decennio del 1800 e copre un’estensione di circa tre ettari. Presenta una notevole varietà di specie vegetali, alcune secolari.
In un luogo appartato si può scorgere infine la graziosa cappella gentilizia in stile neogotico fiorito, ricostruita in onore del conte Fabrizio Orsato tra il 1848 e il 1850 e progettata da Pietro Selvatico Estense, allievo dello Jappelli.

NOTA BENE:
Durante la giornata del 5 giugno sarà ospitata anche la mostra botanica “Verso il giardino dipinto”, opere di ben 11 artisti accomunati dalla passione per la natura espressa con acquerello.

👇 Cosa vedremo:
– Il Piano terra della Villa
– Il Parco su base Jappelliana
– La cappella gentilizia

DOMENICA 5 GIUGNO:
1° turno: ⏰ 10.45
2° turno: ⏰ 11.30
3° turno: ⏰ 15.00
4° turno: ⏰ 15.45
5° turno: ⏰ 16.30
6° turno: ⏰ 17.15

⚠️IMPORTANTE⚠️
Per questo evento NON è necessario il GREEN PASS

DURATA: 1h30
📣ACCOMPAGNAMENTO: visita condotta da guida professionista abilitata
📍RITROVO: Via Guglielmo Marconi, 61, 35014 Fontaniva PD
🎟️CONTRIBUTO: 15 euro ADULTI, 7 euro RAGAZZI fino ai 16 anni

✒️ PRENOTAZIONE

Svuota

Inserisci il numero totale dei partecipanti.

-
+

Recensioni

 2 recensioni

 da Donatella
Rovigo tour
Evento a cui ha partecipato: Teatro sociale Rovigo

Ho scoperto Veneto Segreto per puro caso in Internet e ho provato ad iscrivermi a 2 dei vostri eventi voltisi nei nn molto lontano dalla mia città’ . Visita notturna di Chioggia e visita diurna di Rovigo e del suo Teatro Sociale . Tutte e due molto ma molto interessanti con la collaborazione del vostro staff molto preparato e molto attento alle curiosità di noi partecipanti ; mi spiace tanto di nn essere arrivata in tempo per la prenotazione di domenica 1 maggio dove ci tenevo a visitare le isole veneziane ma purtroppo è già tutto esaurito… spero tanto la possiate ripetere …. Bravi


 da Valeria Bisi
Come trascorrere un po'di ore in modo utile e piacevole
Evento a cui ha partecipato: Già un numero cospicuo

È stata una scoperta casuale questa associazione. All'inizio incuriosita, coinvolgendo amici cari che sono aumentati di numero col passare degli "eventi".. tanto da diventare un gruppo che ama ritrovarsi con lo scopo di condividere qualche ora alla scoperta delle bellezze che nasconde il nostro territorio così ricco di cultura e di passato. E così ci si arricchisce dentro, ci si riempie gli occhi, si coltiva le amicizie e poi si va quasi sempre a pranzo dove capita per finire la giornata in buona compagnia. È diventato ormai un appuntamento che quando non c'è ci manca. Grazie a tutti i collaboratori di Veneto Segreto che ci offrono questa bella opportunità